Sai riconoscere un professionista del Marketing da un “fuffarolo”?

Non hai tempo di leggere?
Clicca QUI per scaricare la Sintesi Operativa!


Ciao da Alessandro Bergamin!

Bentornato al podcast di Strategia Vincente.

In questi episodi ho condiviso con te le strategie e le tecniche, il percorso migliore per aumentare i contatti, le vendite e quindi i profitti della tua azienda.

Questo è il primo podcast Zero Fuffa, cioè dedicato ai piccoli imprenditori ma creato da chi i risultati li ha avuti davvero.

Infatti negli ultimi anni abbiamo aiutato più di 300 aziende in oltre 60 settori diversi.


Prima di iniziare ti consiglio di andare su questa pagina per scaricare, leggere e studiare tutti i contenuti gratuiti che ho messo a tua disposizione.


Una domanda che mi fanno spesso gli imprenditori

Nell’episodio precedente ti ho parlato del paragone tra la strategia di marketing di Mercatone Uno e di Poltronesofà, e di come in questo caso la scarsità e l’urgenza siano state determinanti per la vita di una delle due aziende.

Te ne parlavo perché ho affrontato la questione durante uno dei tanti corsi che teniamo durante l’anno.

Oggi invece ti parlo di un’altra domanda che mi è stata fatta sempre da un imprenditore e sempre durante uno dei miei corsi di strategia di marketing, perché credo che possa interessare anche te.

Perlomeno se non ti interessa adesso, ti interesserà e sbatterai contro questo problema prima o poi, se hai un’azienda.

La domanda che tutti mi fanno è: «Come faccio ad avere la certezza che chi mi sta proponendo una strategia di marketing poi mi darà dei risultati?».

È una domanda molto importante ed è la domanda che anch’io come imprenditore mi faccio sempre: la strategia che sto impostando darà dei risultati?

Se darà dei risultati, in che tempi e con che costi li darà?

In realtà la vera domanda tra le righe è:

Come faccio a sapere che la persona che mi sta proponendo un servizio sia veramente un professionista e non un fuffarolo?

La risposta non è così semplice, perché ci sono decine e decine di presunti professionisti che ogni giorno si propongono alle aziende promettendo grandi risultati che sanno già di non poter mantenere.

Il problema è che molti di questi presunti professionisti si occupano di social media come se fosse l’unica strategia di marketing possibile per le piccole aziende italiane.

È certamente una delle sfaccettature che utilizziamo anche noi, ma non è l’unica.

Probabilmente anche tu da imprenditore la capisci e la comprendi.

È la prima cosa che ti viene in mente quando pensi ad una strategia, cioè utilizziamo i social perché lì ci sono le persone, ci sono i miei potenziali clienti.

È un discorso che sta in piedi ed è corretto ma non è completo.

Il mondo è pieno di persone che propongono piani di social media management (paroloni che riempiono la bocca) per portare le aziende ad acquistare dei servizi.

Te lo sto dicendo perché ho visto un video di un presunto guru che spiegava a dei ragazzini o a dei neoprofessionisti come vendere dei servizi di web marketing alle aziende.

Ma se una persona sa fare web marketing, allora non ha bisogno di trucchetti per vendere alle aziende, nel senso che sa trovarsi da solo i clienti.

Converrai con me che se faccio web marketing e sto proponendo un servizio per trovare clienti ad un’azienda, si presuppone che io l’abbia già fatto per me stesso con successo, altrimenti sto vendendo fuffa.

Ma questo è un altro discorso, perciò andiamo avanti.

Questo video mi ha impressionato perché ho realizzato una volta in più che lì fuori è pieno di gente che vende servizi di marketing, ma il marketing in realtà non lo sa fare.

Il mondo è pieno di improvvisati, di gente che crede che basti mettere nel bigliettino da visita le parole “social media manager” per spillare 2000€ al mese alle aziende.

A me imprenditore questa cosa dà molto fastidio, ecco perché spero che tu legga molto attentamente e cerchi di capire cosa ti voglio dire davvero.

Il problema è che queste persone che offrono questi servizi non hanno una vera strategia da proporti, perché loro per primi non ce l’hanno.

Non hanno studiato marketing, hanno solo studiato come si gestiscono i social.

Se hai ascoltato il mio podcast sai che è solo una parte della strategia e che non esiste un unico strumento che da risultati nel marketing.

È un marketing mix, un giusto mix di strategie che messe assieme danno un risultato in un tempo medio lungo.

Non esiste risultato immediato e con un unico strumento.

Queste persone ti fanno credere che la strategia è andare sui social e pubblicare contenuti perché prima o poi qualcuno ti vedrà, si innamorerà di te e acquisterà il tuo prodotto o servizio.

Lasciami dire tranquillamente che è una cazzata enorme.

Se queste persone sbagliano a pubblicare dei contenuti o non pubblicano correttamente, rischiano di rovinare la tua immagine aziendale, quella che ti sei costruito con tanta fatica e tanto sudore negli ultimi anni.

Dopo anni di lavoro e fatica, in tre o quattro mesi queste persone demoliscono la tua immagine aziendale, perché comunque il loro unico obiettivo è pubblicare qualcosa sui social per giustificare l’importo che ti hanno chiesto mensilmente.

Quindi hai uno spreco anche di soldi e di tempo per gestire quest’operazione e francamente – te lo dico da imprenditore a imprenditore – non te lo puoi permettere.

Il tempo e il budget sono preziosissimi.

Siamo super impegnati, le nostre aziende tendono a crescere e perciò dobbiamo fare tesoro di ogni energia e di ogni risorsa finanziaria che abbiamo.

Lì fuori è pieno di ragazzini, di gente con regime dei minimi o di “cuggini” che sanno fare tutto e che lavorano a basso costo e di conseguenza anche a bassa professionalità.


I campanelli d’allarme che avvertono l’arrivo di un fuffarolo

Il basso costo dovrebbe già essere un campanello d’allarme per te che sei un imprenditore e che sai benissimo che non puoi acquistare una professionalità alta ad un basso costo.

Tra l’altro se sei così bravo nella mia testa so già che ti dovrò pagare bene perché quello che mi prometti poi lo manterrai.

Quindi occhio al primo campanello d’allarme del basso costo.

Una cosa su cui ti volevo far ragionare è che tu devi capire quanto costa veramente avere un non professionista all’interno della tua azienda.

Qualche anno fa in un bellissimo video una ragazza che si chiama Cecilia Sardeo parlava del vero costo di assumere un non professionista.

Me lo ricordo questo video a distanza di anni perché parlava di tutte le conseguenze che può portare un non professionista interno all’azienda.

Comunque lo devi pagare, quindi hai un’uscita di denaro, ma poi quando ti accorgerai che i risultati non ci sono, dovrai cambiare agenzia e avrai degli altri costi.

In quel momento lì sceglierai un’agenzia migliore che ovviamente ha dei costi superiori.

In realtà spenderai due volte l’importo o più di due volte, per avere qualcosa che potresti già avere all’inizio.

Potresti già scegliere un’agenzia di qualità che dà dei risultati e fare direttamente una volta sola un lavoro fatto molto molto bene.

Questo video di Cecilia era intelligente e mi è rimasto impresso perché è esattamente quello che vedo succedere ogni giorno, ogni settimana, ogni mese, ogni anno all’interno delle aziende.

Da imprenditore mi dà molto fastidio vedere che qualcuno si approfitta degli imprenditori e delle aziende solo perché non hanno una formazione di marketing.

Si approfittano questi finti professionisti dell’ignoranza nel settore.

Ma come puoi fare per difenderti da queste proposte e per capire subito se è fuffa o c’è una proposta seria e investirci del tempo e dei soldi?

Innanzitutto non si tratta sempre solo di ragazzini o di partite IVA con regime dei minimi che propongono questo tipo di servizi, ma ci sono alcune agenzie anche molto strutturate che però fanno lavorare i ragazzini.

Praticamente utilizzano il nome ed escono facendo vedere che hanno una struttura importante, ma poi comunque delegano un lavoro ad un ragazzino che di lavoro vero non ha mai fatto l’imprenditore.

Quel ragazzino non ha la stessa esperienza mia e tua, che da anni mettiamo i soldi sul piatto e speriamo che la sera ci sia €1 in più di quello che abbiamo investito.

Si parla di persone che non hanno mai avuto esperienze imprenditoriali e che vuole spiegare a noi come si fa ad avere più clienti, quando loro per primi non sanno trovarli.

Infatti molti clienti di queste pseudo-agenzie o di questi pseudo-professionisti nell’ultimo periodo si stanno rivolgendo ad aziende come Strategia Vincente perché hanno delle caratteristiche che le rendono riconoscibili ed affidabili.

Adesso ti le elenco queste caratteristiche perché voglio che tu abbia la certezza che il tuo investimento di tempo e di soldi sia ripagato con gli interessi, e cioè che ti faccia guadagnare non solo nel breve termine ma soprattutto nel medio-lungo termine.

Lo scopo della strategia di marketing è costruire qualcosa di solido e duraturo, non di fare un fuoco di paglia che dura pochi giorni perché magari hai investito dei soldi per una pubblicità a pagamento su Google.

Quei soldini li, quando sono finiti… sono finiti.

Si blocca la pubblicità e ritorna tutto allo stadio iniziale.

Come imprenditore devi strutturare la tua azienda perché possa crescere costantemente e in modo sostenibile.

Io ci tengo particolarmente a questo argomento perché parlo tutti i giorni con degli imprenditori che vengono letteralmente truffati da questo tipo di professionisti o da agenzie che nascono dall’oggi al domani, che non hanno una storia e che propongono servizi a volte a basso prezzo, a volte ad un prezzo di mercato, ma che comunque hanno un risultato pari a zero o comunque che non si ripaga.

Questo è il vero problema, ma si vendono come se fossero dei Guru internazionali.

Come fai a scegliere il professionista o l’agenzia che ti seguirà nella tua strategia di marketing?

Intanto ricordati che marketing non è comunicazione.

Marketing non è creatività.

Lo studio grafico non fa la strategia di marketing e lo stratega di marketing non fa lo studio grafico.

Sono due lavori completamente diversi.

Lo stratega di marketing ti analizza l’azienda e ti fa delle domande anche un po’ scomode.

Molto spesso durante le nostre prime consulenze si scaldano un po’ gli animi, perché le domande che vengono fatte sono molto precise, molto profonde e ti obbligano a pensare.

Il primo segnale è che una persona deve veramente capire la tua azienda prima di proporti qualsiasi cosa.

Non c’è una strategia standard.

Per prima cosa dovresti chiedere a questi professionisti o chi si propone delle referenze.

Le referenze sono fondamentali: marchi, numeri di telefono, loghi…

Il professionista deve avere un contatto reale con le persone che ha seguito.

Poi di conseguenza dovrebbe mostrarti anche delle recensioni… ce li avrà dei clienti soddisfatti se è così bravo!

Poi dovresti chiedere anche una Storia Personale.

Se poi ha già lavorato nel tuo settore o hai lavorato in altri settori ma con aziende più o meno come la mia, deve farti vedere i risultati.

Non dico che debba “garantirti” dei risultati, perché nel marketing ci sono tantissime variabili e non si può garantire un risultato, ma può mostrarti i tuoi casi di successo.

Il vero campanello d’allarme è il costo.

Se è esageratamente basso, significa che stai parlando con un “professionista” disperato.

Nel senso che non ha lavoro e sta provando con il prezzo basso a raccattare clienti per sopravvivenza.

Un esperto di marketing dovrebbe vivere bene perché conosce l’arte di attirare e mantenere i clienti, e quindi non dovrebbe svendersi.

Oppure costi esageratamente alti.

Questo capita di solito con l’agenzia un po’ più strutturata.

Devono coprire i costi, devono pagare i ragazzini e devono anche guadagnare e quindi il costo è molto più alto, perché sono due persone che devono guadagnare anziché una.

Tenendo conto di quello che ti ho appena detto, devi chiedergli:

  • Referenze
  • Recensioni
  • Storia personale
  • Risultati
  • Casi studio
  • Tipologia di prezzo

In questo modo sicuramente ti metti al riparo da questi fuffaroli o presunti professionisti che fino a ieri facevano un altro lavoro e oggi si sentono “social media manager” ed esperti di marketing solo perché hanno fatto un corso di 4 ore online.

Sappi che in Italia almeno il 95% degli esperti di marketing non è esperto di marketing, semplicemente perché di lavoro non fa l’imprenditore.

Nei casi migliori l’esperto di marketing è anche imprenditore perché sa esattamente che cosa vuol dire investire i propri soldi e aspettarsi un ritorno in un determinato tempo.

Spero che questo articolo ti sia d’aiuto e ti levi dalle scatole un po’ di finti professionisti che magari ti stanno ronzando attorno.

Ti posso garantire che nel momento in cui chiedi delle referenze o delle recensioni molti palchi si smontano.

Li vedrai proprio sparire perché non hanno dei clienti soddisfatti, oppure ne hanno talmente pochi e sono sempre i soliti tre che mostrano, che tu ti accorgerai da solo che hai rischiato veramente grosso.

Prima di andarmene ti ricordo di andare su questa pagina per scaricare, leggere e studiare tutto il materiale gratuito che ho messo a tua disposizione.

A presto, ciao!